MONTEPRANDONE – L’Under 18 ottiene il suo secondo titolo regionale, dopo il successo del 2015 della formazione U16. Un successo nel segno della continuità per l’Handball Club, coi suoi classe 1999 che già due anni fa avevano ottenuto lo storico accesso alle finali nazionali di categoria a Follonica.

Ottima stagione da parte di Grilli e compagni che dopo una partenza sprint – e dopo aver battuto addirittura la compagine Under 20 del Chiaravalle (il torneo infatti era misto e comprendeva sia squadre U20 che U18) – ha rallentato un po’ nel finale. Motivo? I molteplici impegni dei giovanotti di coach Andrea Vultaggio, impegnati non solo nel campionato di appartenenza, ma pure nel torneo di serie B e in quello Under 16. Già, l’U16, perché non bisogna scordare che la compagine del presidente Pierpaolo Romandini partecipa al campionato con appena 5 elementi del 1999 e con ben 6 ragazzi nati nel 2001, oltre al 2002 Davide Campanelli, nell’orbita delle selezioni per la Nazionale.

Ecco dunque ampiamente motivata la soddisfazione della società monteprandonese, che dal 7 all’11 giugno sarà chiamata all’ultimo prestigioso impegno nelle finali nazionali di Padova. Così coach Vultaggio: “Tutti, e per tutti intendo atleti, dirigenti e allenatori, dovranno dare il massimo per onorare il nome di Monteprandone in una manifestazione molto impegnativa dal punto di vista tecnico e anche dispendiosa sotto l’aspetto economico e organizzativo”.

Di seguito i ragazzi che rappresenteranno Monteprandone alle finali di Padova: Leonardo Grilli, Waeil Khouaja, Daniel Panichi, Fabio Funari, Alessio Sestili, Alessandro Di Girolamo, Giorgio Mattioli, Davide Campanelli, Paolo Funari, Davide Parente, Marco Lattanzi, Andrea Brandimarte, Cristian Carlini, Cristian D’Erasmo, Pierpaolo Camilli e Moreno Salladini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)