SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Comunicato Stampa del Presidente della Samb Franco  Fedeli

“Ho acquistato la Sambenedettese due anni fa e, contrariamente a quanto successo nelle mie esperienze calcistiche precedenti, l’ho voluta fortemente detenendone il 100% per garantirne continuità. Abbiamo vinto un Campionato di Serie D, tutti insieme e tutti remando verso la stessa parte.

Ho provveduto ad azzerare tutti i debiti pregressi, con dispendio di energie economiche e personali, molto importanti. In questo primo anno tra i professionisti, abbiamo allestito una squadra formata da molti giovani che rappresentano il futuro della Samb, non disattendendo, infatti, alle problematiche del settore giovanile al quale destinerò dei fondi per la crescita di giovani calciatori che rappresentano il nostro futuro. Sono il presidente, un tifoso ed un uomo innamorato della città.

Un tifoso accesissimo che talvolta preso dalla emotività del momento, esterna concetti, tesi sempre e comunque ad incentivare e spronare il gruppo di lavoro da me e mio figlio presieduto ai soli fini di raggiungere quegli obiettivi che ci siamo prefissati: dare continuità e trasparenza economica nonchè mantenere quest’anno la categoria, con l’auspicio di centrare l’obiettivo PlayOff, traguardo minimo per questa stagione sportiva.

Sono pienamente convinto che, ritrovando tutti il giusto equilibrio (società, tifosi e media), potremmo, nel prossimo futuro, toglierci ulteriori soddisfazioni tendando, nel programma triennale, il salto di categoria. Solo in questo modo potremmo raggiungere traguardi sportivi consoni al blasone della Società che mi onoro di presiedere.

Voglio, infine, sottolineare che chi pensa di servirsi della Samb per raggiungere beceri scopi personali troverà nel sottoscritto il nemico numero 1, il quale non consentirà tale infame ipotesi. Ho sempre detto, e lo sosterrò fino a quando sarò il responsabile numero 1, che dobbiamo essere noi ad essere al servizio della Samb e non il contrario.

Il Presidente
Franco Fedeli

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.223 volte, 1 oggi)