SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è spento ieri, 21 aprile, Benedetto Romani un pescatore molto conosciuto nella nostra città anche con il nome di Forzasette. Un soprannome meritato per il suo grande coraggio (usciva con il suo motopeschereccio anche col mare in tempesta) e per essere stato un grande lavoratore oltre che un vero amante del mare e del porto. Grande lavoratore e amante del mare e del porto. Il suo peschereccio aveva il nome di Antonella Patrizia. Facile capire perché. Erano i nomi che aveva dato alle prime due figlie, la terza si chiama Maria Paola che adorava più di ogni altra cosa.

Prima di acquistare un motopeschereccio tutto suo andava per mare in Marocco con le barche atlantiche. Dopo la rottamazione della sua barca amava talmente il porto che ultimamente non c’è più andato perché assediato da ricordi bellissimi che un po’ lo rattristavano. “E stato un grande padre oltre che un esempio di onestà e di attaccamento al lavoro“, ci ha confidato la primogenita Patrizia.

Era nato a San Benedetto del Tronto il 12 maggio del 1934. Lo ricordano la moglie Maria Teresa Fiscaletti, le figlie, i nipoti e tutti gli altri parenti.

A loro le sentite condoglianze da tutta la redazione di Riviera Oggi e di Espresso Rossoblu del quale era un fedele lettore essendo un grande tifoso della Sambenedettese Calcio.

I funerali oggi 22 aprile alle 16 presso la chiesa di San Filippo Neri

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.648 volte, 1 oggi)