Di Alessandro Maria Bollettini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La prima stagione concertistica dell’amministrazione Piunti si apre con un mini calendario musicale di primo livello.

Il 21 ed il 22 aprile infatti San Benedetto ospiterà, prima nel suo Auditorium Comunale, poi al Teatro Concordia, due importanti appuntamenti.

Il 21 aprile si esibirà dalle ore 21 in poi il quartetto d’archi “Quatuor Arod”, in grado di vincere il primo premio al Concorso Internazionale ARD di Monaco nel settembre 2016 ed altri premi internazionali nel 2014 e nel 2015. La vittoria a Monaco, in quello che dagli esperti del settore viene considerato il concorso giovanile più importante al mondo, ha dato un bel lasciapassare al quartetto verso una carriera luminosa; tanto è vero che durante l’estate si esibirà nelle sale più prestigiose al mondo, come al Louvre di Parigi, a Ginevra e a Copenaghen.

A San Benedetto mancava da diversi anni un quartetto di livello assoluto, che, nel contesto dell’Auditorium comunale, proporrà alcuni dei brani più famosi della storia della musica, essendo presenti in programma Mozart, Haydn e Mendelsshon. L’ingresso costerà 5 euro, 3 euro per i i minori di 25 anni.

Il 22 aprile avrà luogo invece presso il Teatro Concordia dalle 21 in poi l’ “Earth Day Concert”.

Il concerto, curato da Simone Maggio e Monica Maria di Siena, coinvolgerà molti musicisti, portando sul palco circa quaranta elementi e, come suggerisce il nome, ricadrà nel giorno della “Festa della Terra”. Questa giornata non è ancora entrata saldamente nell’immaginario collettivo e non viene particolarmente festeggiata, ma a questa farà riferimento il programma del concerto. In uno stile di musica prettamente occidentale verranno infatti inseriti alcuni riferimenti alla cultura dei nativi americani.

“Il lavoro sarà dedicato a tutti i nativi del mondo; dunque all’essere umano, agli animali, visibili e invisibili. Il concerto inizierà con la lettura del testo del Capo Seattle, che ci ricorda chi siamo, da dove veniamo e come dovremmo provare a trattare tutto ciò che ci circonda.” Emblematica la famosa frase che recita: “La Terra non appartiene all’uomo, bensì è l’uomo ad appartenere alla Terra”. Sul palco saranno presenti musicisti di diverse nazionalità e studenti del Conservatorio di Fermo, mentre la direzione sarà affidata a Benedetto Guidotti dell’associazione Franz Shubert.

L’evento dovrebbe durare poco più di un’ora, mentre l’ingresso costerà 10 euro, ma sarà gratuito per i minori di 12 anni e ridotto a 5 euro per i minori di 25 anni e per chi ne ha più di 65.

“La speranza è che la città dimostri di saper accogliere questi eventi tramite una consistente partecipazione; invitiamo la cittadinanza a dimostrare il proprio amore per la musica”conclude l’Assessore alla Cultura Annalisa Ruggieri, che ha curato la realizzazione di questa rassegna insieme all’Assessore Andrea Traini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 486 volte, 1 oggi)