SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una dimostrazione di solidarietà nei confronti delle vittime del sisma ospiti a San Benedetto, e ancora una volta dalla Puglia. Dopo “l’esercito di babbi” in motocicletta che lo scorso Natale ha distribuito doni ai bambini dell’Hotel Relax, dal tacco dello stivale arriva un’altra iniziativa dal cuore d’oro.

Nella mattinata dell’11 aprile infatti, l’associazione “Puglia Domiciliare”, con sede ad Alberobello, ha recapitato 250 uova di Pasqua ai bambini terremotati arquatani, piccoli studenti del plesso scolastico di via Ulpiani.

Oltre alla presenza dei rappresentanti della generosa associazione e del Sindaco Piunti, significativa anche quella dell’assessore dell’Amministrazione  di Alberobello Vitantonio Ignisci.

Insomma, a quasi 8 mesi dal sisma, l’Italia intera, e la Puglia in particolare, sembrano non aver dimenticato le vittime di quella tragedia. Specialmente i più piccoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)