GIULIANOVA – Blitz antidroga compiuto nei giorni scorsi dalle Forze dell’Ordine.

Due tonnellate di marijuana (valore di 10 milioni di euro) suddivise in pacchi di circa 20 chili ciascuno: è il quantitativo record per l’Abruzzo, sequestrato dai Carabinieri della Compagnia di Giulianova in un deposito nelle campagne di Fossacesia (provincia di Chieti).

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, al ritrovamento i militari diretti dal capitano Domenico Calore sono giunti pedinando un 49enne originario del brindisino.

Era stato fermato nei giorni scorsi, per un controllo stradale, dal personale di una pattuglia del nucleo radiomobile della Compagnia giuliese. Viaggiava su una potente auto di lusso e alloggiava in hotel, a Roseto degli Abruzzi.

Nell’ultima settimana, seguendo i suoi spostamenti, è stato accertato che faceva la spola tra Roseto e Fossacesia.

Oltre alla droga in un furgone, sequestrato sulla spiaggia un gommone lungo circa 10 metri con due motori fuoribordo della potenza di 500 cavalli ciascuno abbandonato da chi ha trasportato lo stupefacente, molto probabilmente dall’Albania.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.680 volte, 1 oggi)