SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella serata del 10 aprile si è svolto un incontro pubblico fra i cittadini residenti nei quartieri Sentina e Mare con il vice sindaco Andrea Assenti e l’assessore Andrea Traini. Presenti anche vari consiglieri comunali. Alla riunione anche il presidente del quartiere Sentina Valerio Isopi e il presidente del quartiere Mare Giampiero Perozzi.

Sono stati affrontati vari temi.

Realizzazione di sensi unici nelle vie Cavalieri di Vittorio Veneto (ovest verso est), P. Gobetti e Don Minzoni e Via Morandi: i lavori inizieranno prima del periodo estivo.

Mobilità pedonale in via del Cacciatore nel tratto via mare e uscita sopraelevata: il Prefetto ha deciso la rimozione delle strisce pedonali e ciò, secondo i residenti, crea dei disagi. L’amministrazione ha deciso di “spostare” le strisce in una decina di metri verso sud all’imboccatura del parcheggio sotto il cavalcavia.

Parcheggi sotto il cavalcavia della superstrada: saranno una cinquantina i posti destinati alla collettività. Un’idea scaturita da un incontro avvenuto ad ottobre. La Provincia di Ascoli, proprietaria di quell’area, ha dato l’assenso al Comune sambenedettese per la bonifica e la realizzazione dei parcheggi. Tra gli 80 e 100 mila euro i costi previsti per i lavori. “Vorremmo utilizzare anche il lato sud vicino al sottopasso di via dell’Airone per i parcheggi e abbiamo presentato il progetto del parcheggio in via del Cacciatore” afferma Isopi del quartiere Sentina.

Percorso nuova pista ciclabile denominata “Ciclovia della Costa Picena”: sono risultate perplessità da parte dei residenti in via dell’Airone. Dubbi riguardo alla sicurezza ma anche per il transito veicolare. In quel tratto sono molti i mezzi che solitamente passano per il carico e scarico merci per le attività commerciali presenti. E’ stata chiesta una modifica del percorso. “Magari una continuazione sul lungomare attraversando via san Giacomo e arrivando al sottopasso di via dell’Airone” ha affermato Perozzi del quartiere Mare.

“Vorremmo fosse rivalutato il passaggio sulla Riserva, a mio parere il percorso migliore, nella zona del Fosso Collettore – afferma Isopi del quartiere Sentina – Una proposta che poi si è arenata. Il progetto in via dell’Airone è stato scelto dall’amministrazione precedente senza consultare i residenti. Auspichiamo una modifica o comunque che i lavori non inizino da via dell’Airone ma da via San Giacomo”.

Il 20 aprile, alle 21, presso il “Più & Meno Caffè” in via del Cacciatore si svolgerà un’assemblea pubblica del quartiere Sentina. Oltre ai temi trattati nella riunione del 10 aprile si discuterà delle problematiche della zona, su alcune modifiche da eseguire a spese dell’amministrazione del parco Paola (messa in sicurezza dopo gli atti vandalici e la possibilità di rimuovere i cordoli presenti), e si farà un resoconto delle attività compiute nel 2016.

(Letto 364 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 364 volte, 1 oggi)