LIVORNO – Il Consigliere Provinciale Tonino Capriotti ha partecipato il 10 aprile a Livorno, in rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno, alla cerimonia organizzata da Comune di Livorno, Provincia, Regione Toscana e dall’associazione “140 Familiari delle Vittime Moby Prince” in occasione del 26° anniversario della tragedia del traghetto avvenuta il 10 aprile 1991 a largo di Livorno. Come noto, tra le vittime, ci fu il sambenedettese, Sergio Rosetti, componente del personale di bordo.

Alla cerimonia la Provincia era presente anche con il gonfalone, insieme a quello delle altre istituzioni locali, che hanno subito la perdita di loro cittadini in questa immane sciagura le cui dinamiche devono ancora essere definitivamente chiarite.

“Abbiamo voluto partecipare come Provincia – ha dichiarato il Consigliere Capriotti – per testimoniare in maniera concreta e tangibile la vicinanza della comunità Picena ai familiari del compianto Sergio Rosetti, il cui figlio Nicola si batte da anni per l’affermazione della verità dei fatti su un episodio di cui si sta occupando anche una commissione parlamentare d’inchiesta. E’ fondamentale che le istituzioni locali siano in prima linea per dare supporto, solidarietà e non dimenticare una vicenda che ha segnato in maniera indelebile l’opinione pubblica nazionale e la nostra comunità”.

Dopo la deposizione di una corona in ricordo delle vittime è stato inaugurato il giardino della memoria, quindi ha avuto luogo la funzione religiosa presieduta dal Vescovo di Livorno a cui è seguito il saluto delle autorità ai familiari presso la Sala Consiliare del palazzo civico comunale. La giornata si è conclusa con la “Andana degli Anelli” ossia la deposizione di cuscini di rose del Presidente della Repubblica, la lettura dei nomi delle vittime e il lancio di rose in mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)