SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Sezione Interprovinciale di Ascoli Piceno e Fermo dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti – UICI e la Sezione Italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (I.A.P.B. Italia ONLUS), in collaborazione con il Servizio Disabilità del Comune di San Benedetto del Tronto, hanno promosso dal 10 al 28 aprile una campagna di prevenzione delle patologie oculari rivolta ai bambini frequentanti la classe prima elementare.

La prima tappa di questa campagna si è svolta oggi, lunedì 10 aprile: un’unità mobile, attrezzata con un ambulatorio oftalmico, ha sostato nelle scuole dell’ISC Nord, dapprima alla Primaria di via Moretti e nei prossimi giorni sarà nel plesso Miscia. Successivamente sarà la volta degli alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo SUD, coinvolto con i plessi Alfortville e Spalvieri. In questo modo circa 240 bambini di età compresa fra i 6 e i 7 anni saranno sottoposti ad una visita oculistica completamente gratuita con l’obiettivo di individuare precocemente le patologie che interferiscono con il processo di acquisizione dell’immagine, compromettendo un normale sviluppo dell’apparato visivo.

“L’iniziativa – afferma Cristiano Vittori, Presidente della Sezione UICI di Ascoli e Fermo – nasce dalla consapevolezza che in Italia, nonostante le diverse campagne informative di profilassi visiva, esistono ancora sacche di popolazione dove la cultura della prevenzione non è pienamente realizzata e il progetto “Occhio ai bambini”, attraverso l’informazione e un controllo visivo, mira proprio a tutelare la vista dei più piccoli”.

“La vista è un organo fondamentale per il benessere psicofisico dell’individuo – afferma l’assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni, intervenuta oggi nella scuola di via Moretti per l’apertura della campagna – e rientra tra i compiti istituzionali del Comune adoperarsi per promuovere una più approfondita conoscenza delle problematiche connesse alla salute ed alla sicurezza degli occhi, soprattutto nei bambini. Siamo convinti che la tutela della salute e del benessere dei nostri concittadini debba partire dalla prevenzione, ed è in questo senso che stiamo cercando di operare come Assessorato”.

(Letto 146 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 146 volte, 1 oggi)