MARTINSICURO – Tenta di sfuggire al controllo dei carabinieri, per non essere identificato, ma viene raggiunto e, dopo una breve colluttazione, immobilizzato e arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

E’ successo in via Magellano a Martinsicuro, nella tarda serata di martedì scorso, quando una pattuglia della locale stazione ha fermato per un normale controllo un giovane che stava passeggiando per strada. Alla vista delle forze dell’ordine, però, il ragazzo si è messo a correre nella speranza di sfuggire al controllo. Ne è nato un breve inseguimento, culminato con una colluttazione in cui un brigadiere è rimasto leggermente ferito. Medicato nel locale distretto sanitario, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni. Il giovane, invece, è finito in manette. Si tratta di Gadiaga Thierno, senegalese di 26 anni, nullafacente e senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine.

Durante la perquisizione personale, inoltre, i carabinieri gli hanno trovato adddosso 2 grammi di marijuana, che è stata posta sotto sequestro. Oltre all’arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, il senegalese è stato anche segnalato alla prefettura di Teramo come assuntore di sostanze stupefacenti e ha trascorso la notte nella camera di sicurezza della caserma di Alba Adriatica in attesa del processo per direttissima.

(Letto 272 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)