SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 6 aprile si celebra la 2° Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace: “Lo sport è un mezzo potente per l’inclusione sociale, l’uguaglianza di genere e la legittimazione delle giovani generazioni”, scrive la Direttrice Generale dell’UNESCO Irina Bokova.

La Carta per lo Sport e l’educazione fisica, adottata nel 1978, è stata aggiornata poco più di un anno fa, introducendo i temi dell’uguaglianza di genere, inclusione sociale e non discriminazione. Intorno a questi argomenti, i Club per l’UNESCO italiani sono stati invitati a sollecitare le società sportive ad organizzare iniziative tese a valorizzare queste potenzialità dello sport.

La Legio Picena Asd di San Benedetto del Tronto ha riconosciuto la piena coerenza dei suoi principi educativi, che sono alla base della sua attività di educazione ed avviamento allo sport, con quelli che l’UNESCO intende promuovere e diffondere in occasione della ricorrenza. Ha dunque raccolto l’invito del locale Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto, e si è fatta ambasciatrice del progetto in questo distretto geografico.

Un selezionato gruppo di ex atleti di livello nazionale ed internazionale, che oggi svolgono funzione di educatori sportivi, darà vita a tre tavole rotonde con gli studenti di altrettanti istituti scolastici cittadini; essi porteranno le loro testimonianze ed evidenzieranno gli aspetti più nobili e formativi legati alla pratica sportiva. Le sedi degli eventi sono: il Liceo Scientifico Benedetto Rosetti (ore 9-10), la Scuola Media Curzi (ore 10-11), l’Istituto d’Istruzione Superiore Augusto Capriotti (11-12).

Fra i testimoni che daranno qualità e spessore alla manifestazione: la pluri campionessa italiana di eptathlon Karin Periginelli, l’olimpionico e responsabile tecnico FIDAL Francesco Butteri, Giulia Silvaggi, atleta, psicologa ed educatrice sportiva, Vincenzo Romano, cestista e coach di livello, Domenico Piunti, bandiera del rugby sambenedettese ed allenatore della Legio Picena. Con loro, i professori Amato e Meschini delle medie Curzi, la prof.ssa Silvi dell’Istituto Capriotti e la prof.ssa Tinivella del Liceo Scienze Umane San Giovanni Battista, che con i propri allievi ha dato vita ad un progetto per la conoscenza e la diffusione del rugby nel suo istituto.

Il riconoscimento ed il rispetto dei diritti umani passa a pieno titolo anche attraverso l’insegnamento delle discipline sportive e questo messaggio verrà lanciato con vitalità ed entusiasmo alle giovani generazioni.

Per maggiori info contattare Domenico Piunti: info@domenicopiunti.com; 329 9304383

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 60 volte, 1 oggi)