VIDEO DI PIER PAOLO FLAMMINI

TERAMO – Leggi le interviste al termine di Teramo-Samb, i rossoblu beffati al 92′ da un gol di testa di Ivan Speranza, capitano degli abruzzesi.

Stefano Sanderra:“Ci sta di cadere una volta, dovremo essere bravi a riprenderci subito perché domenica c’è un’altra partita importante. Nel primo tempo forse abbiamo sofferto un po’ ma non abbiamo preso gol per un errore in uscita paradossalmente. Bacinovic? L’ho visto in crescita, secondo me abbiamo tenuto il campo molto bene e questa disattenzione finale ci fa vedere tutto nero ma non abbiamo fatto male. Forse ci serve qualche guizzo in più davanti perché non può essere sempre Mancuso a risolverci le gare. Negli ultimi 30 metri dobbiamo fare qualcosa in più anche se la squadra devo dire che si è proposta davanti.”

 

Daniele Mori: “Questo gol ci fa girare parecchio, tra primo e secondo tempo abbiamo analizzato la partita ed eravamo rientrati in campo con un modulo diverso e con un piglio e un’aggressività migliori. Dispiace molto per aver perso all’ultimo, dopo il pareggio avevamo avuto anche altre occasioni per passare in vantaggio. Il parapiglia finale con Barbuti? Io mi sono messo davanti alla palla come succede spesso a fine gara, lui mi ha messo le mani addosso e non ci h pensato due volte a dargli un ceffone. Dobbiamo restare umili adesso, non è perchè abbiamo battuto la Reggiana ci possiamo sentire il Real Madrid, dobbiamo lavorare. Mattia? mi trovo bene con lui, è un ragazzo molto umile e intelligente, mi piace giocare con lui ma anche DI Pasquale e Radi sono ottimi giocatori”.

Guido Ugolotti: “La nostra classifica diceva che vincere oggi era fondamentale, troppe volte siamo caduto nell’errore di aver creduto di aver risolto tutti i problemi. Io tutta questa differenza fra noi e la Samb che lotta per i play off non l’ho vista. Al gol di Bacinovic mi sono arrabbiato perché abbiamo preso l’ennesimo gol da calcio da fermo. Parole d’amore poi di Ugolotti per la Samb “Ho passato in rossoblu due anni belissimi e devo dire che tutti gli allenatori di questa serie dovrebbero allenare la Samb perché merita davvero. Abbiamo fatto due ottime stagioni quando c’ero io e al secondo anno, se avessimo confermato la squadra del primo, saremmo potuti andare in B”.

Armin Bacinovic: “Fisicamente sto bene ma devo migliorare ancora. Dispiace per aver preso gol all’ultimo minuto, perché la partita era praticamente finita. Il gol? Di solito non vado mai dentro l’area, stavolta sono andato a saltare ed è andata bene. Il mio futuro? Voglio finire bene questo campionato e poi si vedrà, questa è una piazza giusta, si sta bene, tutti vogliono giocare nella Samb in questa serie”.

Ivan Speranza: “Oggi si è vista la voglia di andarci a prendere il risultato, non abbiamo concesso nulla alla Samb che resta un’ottima squadra. Abbiamo trovato il giusto feeling e assetto in campo, il lavoro paga. Il nostro limite restano le palle inattive, è l’ennesimo gol che prendiamo da palle da fermo, per la nostra classifica non dobbiamo pemetterci di sbagliare nulla. La Samb è ottima squadra, certo, ha alternato momenti di gran calcio a difficoltà ma restano una buona squadra”.

Alessandro Fratangelo: “E’ una gioia indescrivibile il mio gol, provo spesso quel movimento. Ho preso palla, mi sono accentrato e ho provato il tiro anche se non era il mio piede. Palladini (il figlio di Ottavio n.d.r) mi è venuto a fare i complimenti, segno sempre contro le marchigiane (il primo lo ha fatto all’Ancona n.d.r.). Dedico il gol a mio padre che era in tribuna a vedermi”.

(Letto 2.022 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.022 volte, 1 oggi)