CONTROGUERRA – Circa mezzo chilo di marijuana tenuta nascosta nel garage della propria abitazione, situata nella tranquilla campagna di Controguerra.

Con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, è finito in manette Oddino Pettinari, 41enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo era, da qualche tempo, un “osservato speciale” dei carabinieri poichè, durante mirati controlli antidroga, disposti dal maggiore della compagnia di Alba Adriatica, Emanuele Mazzotta, i militari avevano fermato alcuni giovani della Val Vibrata trovandogli addosso alcune dosi di marijuana.

Dopo una breve attività investigativa, i militari erano riusciti a risalire all’identità del loro fornitore di fiducia. Così, nella mattinata di ieri i carabinieri di Nereto, diretti dal luogotenente Amico Ventresca, in collaborazione con i colleghi di Corropoli, sono entrati in azione e, durante la perquisizione nell’abitazione del pusher, hanno rinvenuto, oltre a svariato materiale per il confezionamento delle dosi, circa mezzo chilo di marijuana, tenuto nascosto all’interno del garage.

Tutto lo stupefacente è stato posto sotto sequestro, mentre il 41enne si trova ora agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, prevista per la mattinata odierna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 409 volte, 1 oggi)