TERAMO – La partita fra biancorossi e rossoblu sarà anche un’occasione, nonostante la rivalità, di “riabbracciare” un vecchio amico.

Stiamo parlando dell’attuale allenatore del Teramo, Guido Ugolotti, subentrato in Abruzzo a metà stagione. Il tecnico di Massa ha allenato in Riviera dal 2006 al 2008 sotto la gestione dei fratelli Tormenti nella vecchia Serie C1.

Nella stagione 2006-07 sfiorò la qualificazione ai Play-Off, terminando all’ottavo posto il campionato. Ci fu un pò di rammarico perché Ugolotti subentrò ad Alessandro Calori che venne esonerato dopo un inizio pessimo condito da un solo punto nelle prime cinque partite. Probabilmente con l’allenatore toscano dall’inizio, ciò sarebbe stato evitato.

La rosa della Samb all’epoca era composta da giocatori di grande qualità: in porta un “certo” Andrea Consigli (attualmente al Sassuolo in serie A) e in mezzo al campo i vari Loviso, Morante, Grillo, Carlini e tanti altri che fecero davvero bene.

Fu davvero un bel campionato, quello targato 2006-07.

Risultò, invece, travagliata la stagione 2007-08: una serie di alti e bassi che portarono prima all’esonero di Ugolotti a favore di Piccioni e poi il rientro tra le fila rossoblu dell’allenatore di Massa. La Samb raggiunse l’undicesimo posto ma cominciavano ad intravedersi delle crepe nella gestione dei Tormenti (nel 2009 arrivò la retrocessione in C2 e il fallimento della società).

Un vero peccato perché anche quella Samb aveva giocatori di valore come Cia, Palladini, Soddimo e Curiale. La mancata “tranquillità” in società e il continuo valzer in panchina causò un campionato sterile.

Guido Ugolotti ha comunque mantenuto un buon ricordo sulla Sambenedettese e sulla città. E anche i tifosi hanno dolci pensieri sull’ex mister.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 399 volte, 1 oggi)