SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolto nella mattinata del 30 marzo un nuovo confronto tra l’Amministrazione comunale e le segreterie provinciali dei sindacati confederali sui temi dell’azione comune da sviluppare nel corso dell’anno.

L’incontro fa seguito a quello svoltosi ai primi di marzo quando furono esaminati i contenuti della bozza di bilancio previsionale 2017, poi approvato nella seduta consiliare del 25 marzo.

“Rispetto al precedente incontro, il lavoro odierno si è sviluppato anche su altri temi – spiega il sindaco Pasqualino Piunti – che saranno oggetto di un accordo da sottoscrivere nei prossimi giorni e che vedrà Comune e organizzazioni sindacali lavorare fianco a fianco con l’obiettivo di ottenere risultati concreti su questioni di vitale importanza per la nostra comunità”.

Sul tema degli appalti pubblici, specialmente quelli riguardanti i servizi sociali, le parti hanno concordato non solo di assicurare massima trasparenza finalizzata ad ampliare il più possibile la platea delle imprese partecipanti ma anche di privilegiare i criteri qualitativi più che quelli riferiti puramente al prezzo.

Mobilità sostenibile: messe a punto alcune linee di azione comune, come un intervento congiunto su Regione e RFI per un incremento delle fermate dei treni “Freccia Bianca” alla stazione di San Benedetto, punto di riferimento per un ampio territorio che va dal Fermano alla Val Vibrata, per favorire una integrazione della rete delle piste ciclabili esistente con l’Abruzzo e la valle del Tronto, per un ampliamento delle corse dei mezzi pubblici utilizzando mezzi a basso impatto ambientale e privi di barriere architettoniche (in tal senso, il sindaco Piunti ha ricordato che è già intavolato un confronto con la Start proprio su questi temi), per interventi di educazione stradale nelle scuole che valorizzino gli spostamenti a piedi e con mezzi non inquinanti.

Orti sociali: si lavorerà all’individuazione di nuovi spazi in zona SS. Annunziata e nel quartiere Fosso dei Galli per sperimentare la creazione di orti sociali, in grado cioè di fungere non solo da spazi per piccole produzioni di autoconsumo, ma anche da campi didattici sia per i bambini sia per coloro che vogliono apprendere i rudimenti della coltivazione. Parallelamente, si svilupperanno azioni di educazione alimentare da concordare con i referenti ASUR.

Ambito sociale: San Benedetto ha assunto l’impegno di svolgere un ruolo ancor più incisivo per sostenere nella dimensione sovracomunale dell’Ambito azioni a favore dei minori e di persone affette da patologie come l’autismo e il sordomutismo.

Agevolazioni sociali per la tassa rifiuti: il Comune assume come impegno prioritario quello di reperire quanto prima le risorse necessarie a concedere alle famiglie in difficoltà economica agevolazioni per attenuare, nel corso dell’anno, il peso della tassa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 287 volte, 1 oggi)