SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Riteniamo poco indicato l’inizio del Consiglio Comunale “aperto” sull’ospedale alle 16, perché coincidente con l’orario lavorativo”. Con queste motivazioni “Cittadinanzattiva” ha chiesto oggi lo spostamento dell’assise “aperta” alle ore 20 del 7 aprile, data fissata da Bruno Gabrielli lo scorso venerdì, uno degli ultimi atti del forzista da Presidente del Consiglio.

La richiesta è stata inoltrata al Sindaco Piunti, al Presidente del Consiglio e ai capigruppo con l’assemblea territoriale del movimento che dice anche di “auspicarsi che, per il Consiglio “aperto”, ci sia la massima sensibilizzazione dei cittadini, anche attraverso l’ausilio di manifesti e Bum comunale”. Quella di cittadinanzattiva non è la prima rimostranza attorno alla convocazione dell’assise, la data del 7 aprile infatti ha fatto storcere il naso ai firmatari della richiesta originale di convocazione, forse preoccupati del poco tempo a disposizione per convocare persone e associazioni.

(Letto 276 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 276 volte, 1 oggi)