ASCOLI PICENO – Il 28 marzo si è tenuta una riunione ad Ascoli, convocata dal Prefetto Rita Stentella d’intesa con il Dirigente del servizio di protezione civile della Regione Marche David Piccinini, finalizzata ad illustrare le nuove procedure di allertamento del sistema regionale di Protezione Civile per il rischio idrogeologico ed il governo delle piene, in vigore dal 3 aprile.

Piccinini, dopo aver presentato a grandi linee il nuovo sistema che coinvolgerà tutte le componenti di protezione civile ed in particolare i sindaci, ha assicurato il supporto della struttura regionale in ogni fase dell’emergenza.

Ferretti, direttore del centro funzionale regionale, ha illustrato tecnicamente il funzionamento del nuovo sistema di allarme che prevede, oltre ad una nuova suddivisione per zone omogenee del territorio regionale, anche l’invio degli avvisi meteo ai Sindaci tramite e-mail ed sms che verrà effettuato direttamente dalla Regione e non più dalla Prefettura.

Gli avvisi saranno, come di consueto, anche pubblicati sul sito della Regione e saranno emessi, in caso di emergenza, secondo tre diversi livelli di allerta corrispondenti a tre diverse colorazioni, giallo, arancione e rosso. Il materiale illustrato sarà pubblicato sul sito web della Protezione civile regionale.

All’incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia, i Sindaci, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, della Polizia Stradale, della Capitaneria di Porto, dell’Esercito, dei Vigili del Fuoco, della Centrale Operativa 118, e dei gestori dei servizi di rete.

Il Prefetto, al termine della riunione, nel ringraziare i presenti per la partecipazione e per gli spunti di riflessione forniti, ha evidenziato che l’intero apparato così come emerso anche dalle indicazioni esposte dai relatori, può funzionare al meglio solo con la collaborazione di tutti i soggetti istituzionalmente coinvolti nel sistema della protezione civile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 163 volte, 1 oggi)