FERMO – Il sostituto procuratore della Repubblica di Roma Marcello Monteleone deciderà domani se accogliere o meno la richiesta della famiglia di Giacomo Nicolai, e disporre una nuova autopsia dello studente, ritrovato morto a Valencia la settimana scorsa con tre coltellate al petto.

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, secondo la polizia spagnola il 24enne originario di Fermo e iscritto a Ingegneria al Politecnico di Torino, in Spagna con l’Erasmus, si sarebbe tolto la vita nel suo appartamento con un coltellino, a quanto pare acquistato da poco, non si sa da chi.

I genitori però, soprattutto la madre, nutrono molti dubbi su questa ricostruzione, e chiedono di andare fino in fondo con le indagini.

”Allo stato – le parole riportate dall’Ansa dell’avvocato Igor Giostra, legale dei Nicolai – conosciamo solo una sommaria relazione della polizia spagnola: non abbiamo notizie certe sull’esito dell’autopsia, né se sia stata disposta anche una perizia tossicologica. Non ho visto foto dell’arma, del cadavere, della posizione in cui è stato ritrovato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 209 volte, 1 oggi)