GROTTAMMARE – Ciak, si gira di nuovo in Riviera delle Palme. Questa volta si tratta della fiction “Disco-Teck”, prodotta dalla Maxafilm e diretta da Mario Santocchio. Tra i protagonisti ci sono l’attore Domenico Balsamo, che ha già recitato in Gomorra, Le tre rose di Eva e L’onore e il rispetto; la dj e attrice Eleonora Rossi; la finalista di Miss Italia Ilenia Bravetti; l’attrice Roberta Scardola, che abbiamo già visto ne I Cesaroni. Le location individuate: il Cafè del Mar di Grottammare, il Ristorante di mare Gusto TrePuntoZero di Martinsicuro e la discoteca Villa Gattopardo di Alba Adriatica. Sostengono il progetto anche il Ristorante Pizzeria Enoteca Vecchia Lampada e l’hotel Falco Azzurro di Martinsicuro.

“La fiction parla del mondo dei locali notturni, con tutti gli annessi e connessi – dice la direttrice di produzione della Maxafilm Simona Cisale – Svilupperemo il linguaggio della società d’oggi, ma non solo, perché vogliamo sostenere il progetto sulle camere di decompressione fuori dalle discoteche per evitare le stragi notturne, quindi c’è uno sfondo sociale importante”. Le camere di decompressione hanno l’obiettivo di rilassare i ragazzi dopo l’euforia della serata, in modo che siano più prudenti alla guida, e si avvalgono di volontari preparati.

Uno degli intenti della fiction è quello di promuovere il nostro territorio: “Ho girato qui un film quattro anni fa e mi sono innamorato principalmente di due cose, cioè i posti e il cibo – afferma il regista Mario Santocchio – Il progetto si compone di sei puntate, quindi almeno necessiteremo di otto mesi per girare tutto, perché siamo alla prima puntata. Andrà in onda sulle reti Mediaset”.

L’agenzia Giulia Fashion Events & Management di Giulia Rizzardi ha effettuato i casting per le comparse e le figurazioni e si è occupata anche della scelta delle location, facendo lavorare i ragazzi del territorio e dando spazio alle attività locali” – ricorda l’assistente alla produzione Vincenzo Funaro, marito di Giulia Rizzardi. Proprio quest’ultima si è dichiarata molto soddisfatta di aver portato la fiction in Riviera e i suoi ragazzi sul set: “E’ un bel gruppo e il clima è divertente. Davvero una botta di vita per la zona, utile anche dal punto di vista lavorativo, perché coinvolge molte persone. Ai giovani dico sempre che devono studiare, tanto che vogliamo istituire qui nel territorio una scuola cinematografica e televisiva per prepararli e lanciarli. Se manca la preparazione possono aspirare al massimo a fare le comparse, invece vogliamo proporli per altri ruoli. Anche perché solo così possono sapere se questa è la loro strada”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 696 volte, 1 oggi)