FALCONARA – Più forti delle assenze. L’Handball Club Monteprandone passa anche a Falconara nonostante i forfait di Marucci (problema muscolare), Bisirri (influenzato) e Poletti (botta a un dito). Per i verdi si tratta della sesta vittoria consecutiva. Il miglior viatico in vista della seconda trasferta consecutiva, quella di domenica a Chiaravalle, contro la squadra che divide il terzo posto insieme a Monteprandone e a L’Aquila. Un autentico spareggio promozione, insomma. Ma bisognava avvicinarlo nel modo giusto. L’Handball ci è riuscita grazie sopratutto a una partenza sprint al PalaBadiali. Parzialone di 9-1 in 16 minuti e gara in discesa. Una difesa solida e uno strepitoso Di Cocco tra i pali spengono le iniziali velleità dei padroni di casa. Solo qualche svarione in attacco consente a Falconara di accorciare prima dell’intervallo fino al 7-12.

Pochi sussulti nel secondo tempo. Monteprandone gestisce il + 5 con l’ottima vena di Coccia e un Grilli letale. Nel finale ecco il prevedibile tentativo dei dorici di riaprire la gara, tentativi spenti ottimamente dal nuovo innesto tra i pali, Andrea Mucci. Il giovane portiere, al ritorno a Monteprandone dopo il fallimento dell’Hc Pescara in serie A2 dove si era trasferito a giugno, para un rigore e colleziona altri due interventi super. Monteprandone chiude agevolmente la partita, nonostante Falconara riesca a spingersi fino al 23-26 finale. Adesso per l’Hc la sfida di Chiaravalle che potrebbe valere un pezzo grande così di promozione.

Falconara-Monteprandone 23-26

FALCONARA: Bagnarelli 2, Casaccia 1, F. Bernabei 9, Baronci 3, Crispiani 4, Ricci 2, D. Bernabei 2.

MONTEPRANDONE: De Cugni, D’Angelo 1, Coccia 9, Calabrese 1, Di Cocco, Cani 1,Mucci, Wolter 3, Khouaja 4, Panichi 1, Grilli 6. All.: Vultaggio.

NOTA: parziale primo tempo, 7-12.

(Letto 118 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 118 volte, 1 oggi)