SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo e pubblichiamo da Davide Portelli, presidente di Pd’A Shopping Center.

In replica a quanto dichiarato dal signor Daniele Primavera, noi abbiamo fatto richiesta di Patrocinio in qualità di associazione commercianti di Porto d’Ascoli (e non di privati cittadini) che è un’associazione senza scopo di lucro (costituita per cercare di combattere la crisi che sta riducendo la nostra città ad un insieme di vetrine vuote e strade buie a causa della chiusura di tanti, troppi piccoli negozi).

Che sia regolare o meno la nostra richiesta, tutte le associazione  possono richiedere il patrocinio per qualsiasi iniziativa possibile, poi sta all’amministrazione comunale o agli uffici preposti accettare o meno la richiesta. Al momento non è arrivata nessuna risposta, il volantino non è ancora nemmeno andato in stampa e già viene criticato per motivi che non ci riguardano.

Troviamo di cattivo gusto usare il nome della nostra associazione e soprattutto della nostra categoria, strumentalizzandoci per motivi politici, su una questione che andrebbe discussa sui tavoli del Consiglio Comunale.

Aggiungiamo inoltre, che sul discorso delle pubbliche affissioni, forse Primavera non sa che esiste già un regolamento.

(Regolamento per l’applicazione della imposta sulla pubblicità e per l’effettuazione del servizio sulle pubbliche affissioni
Approvato dal Consiglio Comunale con Delibera n. 183 del 23 novembre 1994
Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 2 marzo 1998
Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 28 febbraio 2000
Modificato con deliberazione del Commissario Prefettizio n. 28 dell’11 maggio 2001
Modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 297 del 19 novembre 2001
Modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 150 del 18 dicembre 2004)

presso la Multiservizi (ex Aipa) che all’articolo 26 prevede la riduzione dell’imposta pari al 50% sulle affissioni pubblicitarie delle associazioni senza énessuna richiesta di patrocinio.

Per quanto attiene alle entrate del Comune, a parte il fatto che i commercianti già contribuiscono abbastanza a riempire le casse comunali, non abbiamo né fatto né richiesto nessuna affissione pubblicitaria del volantino quindi non vediamo in che modo possiamo contribuire a ridurre gli introiti comunali.

Invitiamo Daniele Primavera a non strumentalizzare più le iniziative della categoria dei commercianti per fini politici che non ci riguardano e lo invitiamo a sfogliare il volantino (con o senza patrocinio comunale) e a venirci a trovare nella nostra zona per usufruire delle nostre offerte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.942 volte, 1 oggi)