RICCIONE – Lisa Maria Ioctu è una ragazzina di 13 anni sorridente, attenta e volenterosa. Ama il nuoto e si confronta in tutti gli stili e tutte le distanze, ma predilige il delfino. Nuota da sempre nella Grottammare Piscine ed è la portacolori della ASD Delphinia Team Piceno. Si è qualificata per i Criteria giovanili di Riccione in sette gare, dominando i regionali della Regione Marche a Fabriano nella sua categoria e raggiungendo anche qualche podio assoluto.

Venerdì 17 marzo ha gareggiato nella prima sessione riservata alle fanciulle dei Criteria 2017, appuntamento clou giovanile e primo appuntamento tricolore dell’anno. Se le atlete della categoria Ragazze in questa occasione sono chiamate ad esprimere le loro potenzialità per ambire alla selezione azzurra per Comen ed EYOF, Junior e Cadette saranno chiamate a far bella mostra delle loro capacità ai prossimi assoluti che sempre in queste acque leggeranno il loro futuro.

Arriva il capolavoro: la portabandiera della ASD Delphinia Team Piceno, originaria di Offida, Lisa Maria Iotcu, classe 2004, vince la medaglia d’oro e diventa la campionessa italiana nella sua gara preferita, “la più difficile”, la gara dei 200 delfino con il tempo di 2’18’’60, dopo un emozionante testa a testa con la nuotatrice piemontese Carlotta Scarpitti. Il secondo giorno di nuovo strepitosa, secondo posto e medaglia d’argento nei 100 df con il tempo di 1’03’’85 con una determinazione ed entusiasmo straripante, gestendo tecnicamente le forze e chiudendo con veemenza le vasche di ritorno.

Da non dimenticare le altre prestazioni del “piccolo delphino Piceno”: tutte nello stile libero, migliorando in tutte il tempo personale e realizzando buonissimi piazzamenti : 7° nei 200 sl 2’07’’86, 10° nei 100sl 1’00’’06, 11° nei 400 sl 4’30’’91, 11° nei 50 sl  27’’59.

“Impegno, sorriso e determinazione sono gli ingredienti che ci hanno portato a vincere e raggiungere questi risultati” – dice il coach Attilio Garbati.

(Letto 313 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)