GROTTAMMARE – La formazione continua è un elemento essenziale per la competitività nel mondo del lavoro. Lo sanno bene gli organizzatori dell’incontro “Personal branding 2017 reloaded” che si svolgerà sabato 25 marzo alle 15:30 presso il Teatro dell’Arancio di Grottammare (ingresso con tessera associazione Blow up2016-17)-.

L’incontro punta alla formazione esperienziale e multitematica attraverso due focus interattivi e aperti alla partecipazione. Il primo contributo,“Mestiere del giornalista, scrittura e informazione nel tempo strano della postverità”, viene dallo scrittore Angelo Ferracuti autore di “Addio. Il romanzo della fine del lavoro”. “La fine del lavoro è davvero una disdetta?” è invece il titolo del secondo momento di approfontimento curato da Lucilio Santoni (“E poi libri, e ancora libri”). Il pomeriggio è da Una performance inedita dell’attrice Elena Fioretti e il live game di Luigi Coccia “La testata del comunista” – Come imparammo a travisare le notizie” sono due ulteriori appuntamenti che arricchiscono il pomeriggio al teatro grottammarese.

L’incontro è moderato da Tommaso La Selva (associazione Blow up), Luigi Coccia e Simona Carlini e fa parte del progetto Tillandsia. L’evento è reso possibile grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale di Grottammare (Assessorato alla Formazione e ai Talenti; Politiche del Lavoro e contro la crisi), l’Informagiovani di Grottammare e Cupramarittima, l’associazione Paese alto e la Confartigianato Ascoli e Fermo. Per informazioni è possibile contattare  380.6421779339.5729350 e la pagina facebook  “Personal branding me and sharing economy”.

(Letto 184 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 184 volte, 1 oggi)