MARTINSICURO – Si è disputata a Villa Rosa e Martinsicuro la sedicesima edizione della Maratona dell’Adriatico alla quale hanno preso parte, provenienti da ogni parte d’Italia, con in primis le Marche e l’Abruzzo, un migliaio di podisti.

La gara, commentata con competenza e in modo brillante dal popolare speaker Roberto Paoletti, è stata vinta dall’etiope Adugna Senibeta, seguito dai connazionali Yassine Kabbouri e Tarik Marhnaour, mentre in campo femminile ha trionfato Marcella Mancini, che ha preceduto Katia De Angelis e Monia Coletti. Quinta la campionessa marchigiana ultra cinquantenne Anna Partemi, mentre prima nella sua categoria, è giunta la bella quarantenne romana, Caterina Fusco.

La competizione è stata preceduta, il giorno prima, da una gara riservata a tutte le scuole locali, grazie all’impegno della Preside Barbara Rastelli e della professoressa Graziella, nella quale, di fronte a centinaia di studenti che hanno tifato incessantemente molti giovanissimi runners si sono contesi la vittoria finale, premiata con medaglie e prosciutti in palio.

Soddisfatto più che mai lo staff organizzatore, coordinato dal suo presidente Mario Ricci, dal presidente onorario Francesco Cianciarelli e dall’istruttore tecnico Luigi Chiodi, i quali hanno salutato il numeroso pubblico e ringraziato la Croce Verde, l’Arma e l’Associazione dei Carabinieri, la Polizia Locale, il Coni, la Fidal, il Centro Sociale Ricreativo ed i vari volontari per l’ottima collaborazione prestata, facendo sì che tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 214 volte, 1 oggi)