SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Sono andato a Roma per sollecitare l’emendamento che riconosca il danno indiretto provocato dal sisma anche nelle città che hanno accolto gli sfollati”. A dichiararlo all’Ansa è il Sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti che prosegue: “Il sisma ha danneggiato l’indotto e le attività economiche della città”.

San Benedetto ricordiamo come abbia accolto oltre duemila persone dal 24 agosto, la primissima città a muoversi nell’ambito dell’accoglienza agli sfollati. Dall’altro lato il terremoto e il legame che si è creato con la nostra città si teme possa aver creato ripercussioni a livello economico, sul turismo in primis che ha paura di un calo di presenze per l’imminente stagione estiva. “Abbiamo anche tanti bambini che siamo lieti di accogliere” dice Piunti “ma l’accoglienza ha messo alla prova il nostro sistema di servizi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 943 volte, 1 oggi)