TERAMO – E’ stato allargato a 9 comuni abruzzesi il cratere sismico del terremoto di agosto e ottobre 2016: entrano a farne parte, insieme ai 14 già presenti, anche Farindola (Pescara), Castel Castagna, Colledara, Isola del Gran Sasso, Pietracamela, Fano Adriano in provincia di Teramo, Barete, Pizzoli e Cagnano Amiterno per la provincia dell’Aquila.

Esprime soddisfazione per l’esito del lavoro in commissione sul decreto Terremoto il capogruppo di Area popolare in commissione Bilancio alla Camera Paolo Tancredi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 153 volte, 1 oggi)