SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì più impegnativo del solito per la Samb che sta preparando la trasferta contro la Feralpisalò, in cerca di quella che sarebbe, magari, la terza vittoria consecutiva. Al posto del consueto allenamento infatti, i rossoblu hanno sfidato sul campo del Riviera delle Palme il Martinsicuro, squadra militante nel Girone A di Eccellenza, allenata da Guido Di Fabio, 100 presenze coi rossoblu negli anni ’80. A osservare la prova della Samb circa un centinaio di tifosi in tribuna.

Per la cronaca la partita è finita 6 a 0 per gli uomini di Sanderra che nel primo tempo ha schierato un 4-3-3 che vedeva Aridità fra i pali, una linea a quattro dietro composta da Di Filippo, Radi, Di Pasquale e N’Tow, un centrocampo con Bacinovic vertice basso e Lulli e Candellori mezze ali e un tridente offensivo guidato da Sorrentino che alla sua destra aveva Di Massimo e sulla sinistra Gonzalo Latorre.

La partita la sblocca Candellori con un bell’inserimento premiato da Bacinovic: tiro sul primo palo e gol del vantaggio. Il raddoppio arriva a firma di Alessio Di Massimo che sfrutta una respinta del portiere abruzzese Osso su tiro di un Latorre apparso in leggera crescita di condizione. E’ praticamente l’ultima occasione di stampo rossoblu nel primo tempo che si chiude con una traversa clamorosa colpita dagli abruzzesi dopo un errore in disimpegno commesso in concorso da Lulli e Bacinovic.

Nella ripresa rimangono in campo Di Filippo (dopo poco sostituito da Rapisarda) e Candellori (lascerà il campo per Sabatino dopo 14 minuti) fra i titolari del primo tempo. Per il resto formazione tutta nuova a partire da Pegorin fra i pali e la coppia Mori e Mattia al centro con Pezzotti terzino sinistro. A centrocampo viene inserito Vallocchia mezz’ala e Damonte regista, mentre davanti giocano Agodirin e il giovane Ferrara a supporto di Bernardo che dopo pochi minuti porta il risultato sul 3 a 0 con un colpo di testa a porta sguarnita.

Nel resto della partita c’è spazio per il gol di Ferrara che vale il 4 a 0 e per quello di Agodirin che batte il portiere biancazzurro con una bella girata in area prima della rete di Mori che fissa il risultato sul 6 a 0. L’ultima occasione della gara è però per gli abruzzesi che si ritrovano a tu per tu con Pegorin che compie un vero e proprio miracolo lasciando la porta rossoblu inviolata.

Nemmeno un minuto giocato da Leonardo Mancuso, lasciato in panchina precauzionalmente. Il bomber soffriva di un affaticamento al flessore della gamba destra, eredità della gara col Bassano ma in Lombardia dovrebbe essere regolarmente in campo visto che già da domani rientrerà in gruppo. Proprio domani la Samb si allenerà per l’ultima volta al “Riviera” alle 15 prima della partenza per Salò fissata sabato mattina alle 9.

1° TEMPO
SAMBENEDETTESE: Aridità; Di Filippo, Radi, Di Pasquale, N’Tow; Lulli, Bacinovic, Candellori; Di Massimo, Latorre, Sorrentino.

MARTINSICURO: Osso, Donzelli, Ferrari, Adwodende, Tommasi, Oresti, Kals, Pietropaolo, D’Angelo, Ricciola, Fabiani.

Reti: 13’pt Candellori, 18’pt Di Massimo

 

2° TEMPO
SAMBENEDETTESE: Pegorin; Di Filippo (14’st Rapisarda), Mori, Mattia, Pezzotti; Damonte, Vallocchia, Candellori (14’st Sabatino); Ferrara, Agodirin, Bernardo

MARTINSICURO: Di Berardino, Latini, Ferrari, Adwodende (23’st Picone), Pietropaolo, Oresti (19’st Carboni), Kals (16’st Liberati), Pietropaolo, D’Angelo (16’st Lattanzi), Ricciola, Maio.

Reti: 4’st Bernardo, 14’st Ferrara, 23’st Agodirin, 26’st Mori

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 637 volte, 1 oggi)