GROTTAMMARE – Da ormai 22 anni “Libera Associazioni, nomi e numeri contro le Mafie” celebra simbolicamente nel primo giorno di primavera la “Giornata della Memoria e dell’Impegno” in ricordo delle vittime.

Dal 2016 lo Stato Italiano ha riconosciuto come celebrazione nazionale la giornata del 21 marzo. Anche quest’anno in ogni Regione italiana ci sarà una manifestazione parallela a quella di Locri.

Per le Marche, la scelta è ricaduta a Grottammare e il 14 marzo si è svolta la conferenza di presentazione (CLICCA QUI).

Il programma della giornata prevede all’inizio un corteo, a cui è prevista la partecipazione di 2 mila studenti da tutte le Marche, alle 10 dal piazzale della stazione. Il corteo terminerà in piazza Kursaal dove alle 11.15, contemporaneamente alle altre città, verranno letti gli oltre 900 nomi delle vittime di mafie. “Crediamo fermamente nel valore formativo dell’iniziativa e nell’importanza che la memoria, seguita dall’impegno concreto, ha per la lotta alle Mafie” ha dichiarato la referente regionale di Libera, Paola Senesi.

Nel pomeriggio saranno svolti tre laboratori tematici (fra sala consiliare, Kursaal e biblioteca). Il primo “Dal terremoto alla sperenza” vedrà presenti l’ingegner Spuri dell’ufficio Ricostruzione e i sindaci di Force, Ussita, Monsampietro Morico e Grottammare.

Il secondo seminario “Vite in gioco” tratterà del tema delle ludopatie e del gioco d’azzardo. Sarò presente Carlo Cefaloni, uno dei fondatori a livello nazionale del movimento “Slot Mob”. Il 17 marzo al bar Roma di Grottammare avverrà un anticipo di seminario.

Infine verrà proiettato il film “La nostra terra” di Giulio Manfredonia dove sono affrontate le tematiche che l’associazione Libera predica e combatte da anni.

Domenica 19 marzo verrà celebrata una messa, in ricordo delle vittime delle Mafie, alla chiesa di San Pio V di Grottammare officiata dal Vescovo Carlo Bresciani.

L’iscrizione ai seminari dovrà essere effettuata online tramite il sito dell’associazione Libera, le pagine Facebook  e anche tramite un’applicazione del cellulare da utilizzare sui manifesti sparsi per le città.

Ci sarà spazio anche all’arte grazie alla collaborazione a titolo gratuito di due artisti ascolani. Giacomo Traini, fumettista, ha regalato al coordinamento Libera Marche un fumetto sul tema del 21 marzo che sarà distribuito gratis a tutti i ragazzi durante la giornata. Andrea Tarli, street artist ormai riconosciuto a livello internazionale, ha fatto invece dono di un’opera che verrà rivelata il 21 marzo e avrà un ruolo centrale sul palco.

“Abbiamo chiesto a tutte le classi partecipanti di realizzare uno striscione molto colorato che sia simbolo non solo di rinascita della stagione ma anche dell’impegno nel contrastare e rifiutare ogni tipo di mafia” ha affermato la referente provinciale Maria Chiara Di Vita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)