SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In Art è una rassegna letteraria e musicale che comprende una serie di eventi dove interverranno principalmente musicisti e scrittori. E’ organizzata dall’Associazione culturale Rinascenza con la direzione artistica di Annalisa Frontalini.

La prima parte della prima edizione di “In Art”  ha avuto luogo in un pub storico di San Benedetto del Tronto dalla prima domenica di ottobre ed è proseguita per ogni domenica fino al quattro dicembre. E’ stato scelto un luogo di ritrovo, accessibile a tutti,  perché tra i mezzi più efficaci per avvicinare le persone alla cultura c’è anche quello di ridurre la distanza fisica tra il pubblico e l’artista così che il messaggio culturale possa arrivare in modo più immediato e che l’interazione tra artisti e pubblico possa essere facilitata e avvenire in maniera spontanea e naturale.

Per la seconda parte di In Art, che inizierà il 19 marzo e terminerà il 30 aprile, è stato scelto un altro locale di facile accessibilità: un’ottima trattoria di San Benedetto, convinti che la condivisione della bellezza possa e debba avvenire ovunque, non solo in teatri, auditorium, club, circoli letterari o comunque posti ‘illustri’, ma debba essere diffusa e condivisa anche in luoghi frequentati da persone che non sono solite andare in  location ‘prestigiose’.

La serata inizierà intorno alle 18.45 con la presentazione del libro e dell’autore, proseguirà dalle 20,  con una cena informale e si concluderà con un concerto che comincerà  alle 22.15.

Il primo incontro sarà domenica 19 marzo: il poeta basco Jose Angel Irigarai presenterà il suo libro “Luoghi sensi…nel viaggio” (Perosini edizioni), mentre il musicista Raffaello Simeoni, accompagnato da Stefano Manelfi alle chitarre e da Carlo Ferretti alle percussioni, si esibirà nel “Saltarello all’Alhambra”. L’evento sarà in collaborazione con l’associazione musicale Opus musiK e ospite speciale sarà l’artista fotografo Paolo Soriani.

Domenica 26 marzo si terrà il secondo incontro, questa volta con lo scrittore Crocifisso Dentello e il suo ultimo libro “La vita sconosciuta” (La nave di Teseo editore). Ci saranno anche i musicisti Daniele Di Bonaventura e Giovanni Ceccarelli, che si esibiranno nel concerto “Mare calmo”.

Lo scrittore Paolo Restuccia il 2 aprile presenterà il suo libro “Io sono Kurt” (Fazi editore) e seguirà il concerto del cantautore pugliese Pietro Verna con le canzoni del suo CD “A piedi nudi”, accompagnato dal musicista Francesco Galizia.

Protagonista della serata del 23 aprile sarà Antòni O’Breskey, sia in veste di scrittore sia di musicista: presentazione in anteprima internazionale del libro “Heyoka – Quando la crema del paradiso traboccò in Irlanda” (Di Felice Edizioni), la prima pubblicazione della Di Felice Edizioni della nuova collana “Note di Rinascenza” diretta da Annalisa Frontalini, e concerto “Nomadic piano solo”. Ci sarà anche Maurizio Novigno, attore, sceneggiatore, scrittore e illustratore di libri per bambini e autore dei disegni nel libro di Antòni O’Breskey.

Chiusura il 30 aprile con due artisti di fama internazionale: presentazione del libro “Cieli celesti” (Fazi editore) del poeta Claudio Damiani e concerto di Pilar, con le canzoni tratte dal suo ultimo album di inediti “L’amore è dove vivo” e l’accompagnamento di un importante pianista jazz italiano, ossia Roberto Tarenzi.

Ci si augura che, con il tempo, la trattoria Da Rino al pontino possa diventare un punto di riferimento culturale e sociale per chiunque abbia voglia di scambiare idee e opinioni, di creare interrelazioni e rapporti sociali e di condividere gusti, interessi, passioni, emozioni e soprattutto quell’amore per la bellezza che in ogni forma d’arte si incarna e si sublima. Un luogo di incontro che finora, a San Benedetto è mancato, ed è proprio per questo che l’Associazione culturale Rinascenza sta lavorando, affinché questa “rinascita” spirituale e culturale avvenga in modo semplice e concreto e al tempo stesso, profondo e capillare.

L’Associazione culturale Rinascenza racchiude nel suo nome, che rimanda ai concetti di Rinascimento e di rinascita delle arti e dello spirito, il senso, la ragione stessa della sua esistenza. L’arte, dalla musica alla letteratura, dalla poesia al teatro, dalla pittura al cinema, dalla fotografia alla danza, è la protagonista di tutti i nostri eventi, ma mai vista e approcciata da lontano, come una forma di espressione difficile da fruire; ogni incontro è un’occasione di divertimento e, al tempo stesso, di arricchimento spirituale. I nostri eventi, che prevedono spesso la combinazione di diversi generi artistici, includono anche un momento conviviale, in modo che artisti e pubblico abbiano l’opportunità di interagire in maniera informale. L’associazione, oltre ad ospitare artisti di fama nazionale e internazionale, si prefigge di dare la possibilità anche ad artisti emergenti, e con un valido potenziale creativo ed espressivo, di farsi apprezzare da sempre più persone. L’Associazione ha anche intrecciato proficui rapporti di collaborazione con molte altre realtà culturali italiane che hanno obiettivi affini.

Oltre a questo, sempre attraverso gli eventi che organizza, l’Associazione vorrebbe dare anche voce ad associazioni di diverso tipo, che si occupano, ad esempio, di problematiche sociali e solidali, affinché possano farsi conoscere e, di conseguenza, avere tutto il sostegno e l’aiuto di cui hanno bisogno.

L’Associazione culturale Rinascenza non ha la pretesa di diffondere nuove idee e tendenze culturali, non vuole lanciare nessun messaggio unilaterale, desidera solo offrire spunti di riflessione e momenti di condivisione di gioia e di bellezza, quella bellezza di cui l’arte è la principale portavoce. I nostri incontri vogliono essere solo uno strumento, un tramite tra l’arte, in tutte le sue possibili forme, e la vita, perché l’arte è la vita che prende forma.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)