TERAMO -Bilancio dei “Cento giorni agli esami”, edizione 2017.

Le Forze dell’Ordine hanno dichiarato “positivo” l’evento rispetto alle edizioni passate.

Gli studenti sono stati 8 mila circa, giunti come sempre da varie località della Provincia, della Regione ed oltre, anche per le favorevoli condizioni climatiche di questi giorni,  per raggiungere il Santuario di San Gabriele a bordo di cento pullman e molti veicoli privati.

Stabile dunque il numero delle presenze rispetto all’anno passato.

Il rafforzato servizio di ordine pubblico predisposto dalla Questura anche questa volta, dovuto ad alcune criticità ormai passate, si è strutturato in un vero e proprio  “filtraggio” dei giovani visitatori assicurato con unità della Polizia di Stato, Carabinieri, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale.

Hanno concorso unità cinofile della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza e autopattuglie della Sezione di Polizia Stradale per i controlli lungo le strade che conducono ad Isola del Gran Sasso ed alle uscite A24 di Colledara e di Basciano.

I controlli sono stati avviati sin dalle località di partenza dei pullman della provincia (per Teramo già alla stazione di autolinee di Piazzale San Francesco) consentendo così di evitare l’introduzione di vino e superalcolici nell’ampia area riservata alla manifestazione.

Serrati anche i controlli delle Polizie Municipali di Isola del Gran Sasso e Colledara per il rispetto del divieto di vendita e trasporto di sostanze alcoliche da parte di esercizi pubblici  e ambulanti presenti in Isola del Gran Sasso.

Dopo aver assistito alle Sante Messe gli studenti hanno partecipato alle tradizionali benedizioni delle penne al termine delle stesse.

L’organizzazione è stata supportata, come di consueto, dal puntuale servizio sanitario assicurato dal servizio di emergenza “118” della Asl con la collaborazione di unità della Croce Rossa Italiana, che ha allestito il posto medico avanzato,  e della Croce Bianca.  

Numerose le associazioni di volontariato che hanno fornito un utile contributo

Sette i giovani che hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari per lievi intossicazioni da alcol, per gran parte di essi peraltro già assunto prima dell’arrivo ad Isola.

Nel corso dei servizi di vigilanza stradale lungo il percorso per la cittadina sede del Santuario, personale della Polizia Stradale ha riscontrato alla guida sette giovani conducenti  sotto effetto di stupefacenti  e uno sotto effetto di alcol. Gli stessi, i cui veicoli sono stati affidati ad altri, hanno fatto rientro nelle rispettive località di provenienza e saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Modesta la quantità di alcolici rinvenuta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.084 volte, 1 oggi)