SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si torna a parlare della “Donazione Olivieri”, ovvero dell’area del quartiere Fosso dei Galli “regalata” da Luigi Olivieri appunto al Comune nell’aprile di due anni fa  e che in tempi  passati fu al centro di diverse discussioni in Consiglio Comunale con l’amministrazione Gaspari che pensò in un certo momento di concedere i terreni anche a un ente privato.

“In quell’occasione ci battemmo e ottenemmo il ritiro della delibera e la presa di posizione della maggioranza a favore dei bisogni dei cittadini di quella zona” commenta oggi Domenico Pellei che, assieme a Flavia Mandrelli, Marco Curzi, Giorgio De Vecchis e Andrea Sanguigni oggi ha presentato una mozione, che verrà inoltrata in assise nella prossima adunanza utile, per trasformare i terreni donati da Olivieri in un area verde attrezzata “per creare un punto di aggregazione e socializzazione per bambini adolescenti e anziani del quartiere” si legge nel documento.

L’idea è quella di stimolare l’Amministrazione alla ricerca di fondi per creare un parco pubblico in uno dei quartieri più periferici “nella localizzazione ma spesso anche nella considerazione delle amministrazioni che si sono succedute” chiosa ancora il Consigliere dell’Udc. Non a caso infatti, proprio nel 2015 l’assise deliberò di rimettere sul tavolo della futura amministrazione un’istanza che “il Comitato di Quartiere Fosso dei Galli avanza da anni” leggiamo ancora nella mozione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 711 volte, 1 oggi)