TERAMO – Episodio criminale alle prime ore dell’11 marzo. La “banda del Bancomat” ha colpito a Pagliare di Morro d’Oro, nel Teramano.

Ai danni di una filiale Tercas e ancora con l’esplosivo: distrutto il bussolotto e gli arredi dell’istituto di credito. I ladri, però, hanno distrutto anche buona parte del bottino.

Frammenti di banconote sono stati trovati sul pavimento della banca e nel cortile esterno. Il bancomat era stato caricato il 10 marzo alla chiusura con 60 mila euro, si presume che il bottino non sia inferiore ai 40 mila. L’esplosione, provocata con l’innesco dell’acetilene, è stata udita nel circondario in piena notte.

L’arrivo di vigilantes e carabinieri non ha impedito la fuga della banda su un’Alfa 156, trovata poi abbandonata vicino casello dell’A14 di Roseto degli Abruzzi. Gli investigatori stanno visionando le immagini dell’impianto di videosorveglianza e di alcuni locali commerciali della zona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)