GROTTAMMARE – Iniziato 24 mesi fa, il progetto “Comun.I.care – La famiglia al centro della Media Education” realizzato dall’Associazione Radio Incredibile insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, si avvia alla conclusione. Sabato 18 marzo dalle ore 17, presso il teatro dell’Arancio – Piazza Peretti – nel vecchio incasato del paese alto di Grottammare si terrà l’evento finale: tre ore in cui verranno esposti alla comunità i risultati raggiunti, i prodotti multimediali creati dai partecipanti degli incontri  e verrà presentato ufficialmente il CD-DVD “Live fritte e vredette”.

Il CD è una compilation di otto canzoni in dialetto, tre in ascolano, tre in sambenedettese, una in grottammarese e un inedito scritto a quattro mani da Pier Paolo (Petò) Piccioni storico cantante dei Nerkias e Stefano (Settebello) D’Angelo frontman dei Pupazzi. Obiettivo di “Live fritte e vredette” è quello del recupero delle canzoni tradizionali picene, sia della costa che dell’entroterra, e la loro modernizzazione per facilitarne l’intento divulgativo e per accrescerne l’appeal agli occhi delle nuove generazioni. Il tutto per iniziare a creare un substrato culturale condiviso, collaborativo e generativo tra la costa e l’entroterra.

Troppo spesso infatti le nostre città sono faziosamente divise dimenticando invece come le nostre tradizioni popolari siano molto più vicine di quello che si possa pensare e, in questo caso, la cultura picena della musica ci viene in aiuto dimostrando appunto il contrario. Hanno partecipato alla realizzazione del CD-DVD musicisti e cantanti di tutta la provincia: Petò, Stefano D’Angelo, Claudio Zucchetti, Romolo Talamonti, Luigi Adamo; le band Nerkias, Gran Peneretto del Tronco, Menestrelli, Piceno Pop Chorus; gli arrangiatori-tastieristi Marco Primavera e Giuseppe Lori; i chitarristi Domenico Malatesta, Emidio Pignotti, Gionni Di Clemente, Cristian Regnicoli, Marco Piccioni, Paolo Travaglini; il percussionista Domenico Candellori.

Oltre al supporto CD contenente le musiche, “Live fritte e vredette” è composto anche da un DVD contenente video e contenuti extra. Per ogni brano è riportata una sorta di scheda con tutti i contenuti ad esso relativi: storia del composizione, autori ed esecutori del brano, testo in dialetto con traduzione in italiano, analisi di alcune parole dialettali del testo, crediti,  informazioni varie, immagini, videoclip promozionali e scansioni di documenti dell’epoca. Il 18 marzo dalle 17 si avrà quindi l’occasione di ascoltare pezzi della nostra tradizione popolare canora, vedere il cortometraggio “Muccapazza” arrivato alle semifinali del Corto Fluvione Festival 2016, gli scatti fotografici legati a diverse realtà del territorio, le produzioni radiofoniche dei ragazzi delle scuole di Grottammare e molto altro ancora.

“Comun.I.Care: la famiglia al centro della Media Education” ha operato nel sostegno alla famiglia per mezzo della mediaeducazione, strumento di educazione, formazione e partecipazione sociale. Il progetto è stato realizzato dall’Associazione Radio Incredibile insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che lo ha valutato meritevole di sostegno per “Piano Pluriennale 2014/2016” e che ha stanziato per la realizzazione dello stesso progetto risorse economiche pari ad € 65.050. Il progetto è stato sostenuto dal comune di Grottammare e da una rete di associazioni e istituzioni del territorio, risultati fondamentali per la buona riuscita dello stesso. Si segnala: Asur Marche Area Vasta 5 U.O. PEAS, Ambito Territoriale 21, MED-Associazione Italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione, Circolo dei Sambenedettesi, Associazione teatrale Ribalta Picena, Pio Istituto Sacro Cuore di Gesù e Musicandia, Associazione Culturale Blow Up, Associazione Culturale Dimensione Fumetto, il settimanale diocesano L’Ancora Online, Associazione interculturale onlus Tandem, Associazione Jonas San Benedetto del Tronto.

Web: http://www.progettocomunicare.org

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 184 volte, 1 oggi)