ROMA – E’ intervenuto anche il viceministro delle Infrastrutture Riccardo Nencini sulla questione del crollo del ponte sull’A14, all’altezza di Camerano vicino ad Ancona.

A Fano, esprimendo cordoglio alle famiglie delle vittime, ha espresso un chiaro pensiero sulla vicenda.

“Non guarderemo in faccia a nessuno – le sue parole riportate dall’Ansa – Abbiamo nominato tempestivamente una commissione d’inchiesta del ministero che la prossima settimana entrerà nel pieno delle sue funzioni, muovendosi con l’urgenza dovuta. Per evitare equivoci e letture sbagliate – ha proseguito Nencini – ricordo che sull’A14 erano in corso lavori di adeguamento del cavalcavia dovuti all’allargamento dell’autostrada a tre corsie. Quel cavalcavia non è crollato per usura o per mancanza di manutenzione, a differenza di molti altri casi ricordati in queste ultime ore dai media. Ma tutto questo sarà materia di indagine approfondita”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 763 volte, 1 oggi)