ANCONA . Il ponte crollato sull’A14 si sarebbe inclinato da un lato, per cause ancora da chiarire, per poi abbattersi al suolo con uno scivolamento dal lato opposto.

Lo conferma il dirigente del Compartimento di Polizia stradale delle Marche Alessio Cesareo, secondo cui è possibile che il troncone caduto non appoggiasse perfettamente per l’intera lunghezza, o che da una parte fosse più sollevato e dall’altra meno, anche se si tratta di ipotesi tutte da chiarire. Sta di fatto che i sostegni provvisori non presentano danni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)