SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ lui l’uomo del momento, e ci mancherebbe altro. Chi non lo sarebbe dopo 4 gol in una partita. Leonardo Mancuso, dopo la sbronza di gol presa a Bolzano si presenta in conferenza stampa e la prima domanda, inevitabile, riguarda il Pescara fortemente interessato al bomber rossoblu, che secondo alcune voci avrebbe già strappato un pre-accordo con gli abruzzesi.

Mancuso smentisce ovviamente di essere già un calciatore del Pescara, per ovvie ragioni tecniche ma non può rimandare al mittente il gossip “mercataro”,  non più di tanto almeno. “Il Pescara è la squadra che si è fatta avanti con  me in maniera più decisa e il mio procuratore è in contatto con loro” commenta Mancuso che però ci tiene a restare coi piedi per terra. “Ho un contratto con la Samb e lo onorerà al meglio fino alla scadenza, anche se le strade fra me e i rossoblu dovessero separarsi” commenta l’attaccante “adesso penso soltanto a continuare a fare bene per la Samb”.

Inevitabili però ancora dei riferimenti a quello che con ogni probabilità sarà il suo futuro e inevitabile domandare al ragazzo se la scelta dei biancazzurri sia dettata anche dall’attuale (e forse anche futuro) allenatore del Pescara: “Zeman non lo scopro io e anche se una scelta definitiva non è stata fatta ancora, la situazione incide molto perché Zeman è un tecnico capace di esaltare al meglio le caratteristiche dei giocatori d’attacco”. Se sarà Pescara dunque, probabilmente Mancuso il prossimo anno giocherà in B, un campionato che conosce: “Ho assaggiato la categoria con il Cittadella due anni fa, e so che è un campionato lungo e anche dispendioso a livello fisico ma rispetto a due anni fa credo di essere cresciuto”.

L’attaccante torna poi alla partita di Bolzano. “Alla fine della partita ho ricevuto tanti complimenti sia da ex compagni che da amici e parenti, credo che la partita col Sudtirol non la scorderò mai”. Un pensiero infine anche all’immediato futuro ovvero il Bassano, domenica in casa: “Si tratta a tutti gli effetti di uno scontro diretto se guardiamo la classifica, all’andata ci hanno messo in difficoltà e sappiamo che possono essere pericolosi nonostante abbiano perso le ultime quattro partite non dobbiamo farci ingannare e continuare a fare bene”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.122 volte, 1 oggi)