FERMO – Tipicità 2017 è un evento enogastronomico di respiro internazionale: laboratori, seminari, incontri e degustazioni sono pronti a trasportare i visitatori in un percorso sensoriale ricco di gusto e di sorprese. Dal 4 al 6 marzo, il Fermo Forum ospiterà le eccellenze del territorio; 13.000 mq allestiti con padiglioni dedicati, che percorrono tutta la filiera produttiva di alimenti e bevande. A presentarli saranno piccoli produttori dei borghi marchigiani, ma anche importanti ospiti arrivati da Cina, Russia, Moldavia e Stati Uniti.

Sabato 4 marzo, durante la giornata inaugurale, si è svolta la cerimonia d’apertura, presenziata dalle autorità e ripresa dalla rete televisiva nazionale. Sono intervenuti per l’occasione il rettore di UNICAM Flavio Corradini, Il rettore di UNIMC Francesco Adornato ed il rettore di UNIVPM Sauro Longhi, con un discorso sul tema “Il futuro dalle nostre radici”.

Il Forum comprende una serie di esposizioni per grandi e piccini, dedicate alla comprensione del cibo a vari livelli: il Bio Garden, per esempio, permette di esplorare e toccare i prodotti nella loro forma più grezza, mentre in altri padiglioni verranno illustrati i metodi per produrre ottime birre artigianali. Il tutto naturalmente, prevede molti e saporiti assaggi. Appuntamenti golosi sono attesi anche al Teatro dei Sapori, con le prelibatezze del Cilento, le bollicine marchigiane, e i grandi vini del Fermano; in onore della 25° edizione di Tipicità, sono state organizzate degustazioni con vini invecchiati 25 anni esatti, imperdibili.

Tra conferenze e percorsi tematici, la rassegna offre anche dimostrazioni di altissima cucina; nelle varie giornate si susseguiranno splendidi cooking show, dedicati alla cucina italiana nel mondo e allo street food del benessere; ci sarà poi una cena in musica sulle note di Rossini, e infine la presentazione di “Tipicità in blu”, che avrà luogo a maggio in Ancona. Saranno presenti anche prestigiosi chef come Ciccio Sultano, due stelle Michelin, e il cuoco della Regina Elisabetta, Enrico Derflingher.

Tipicità 2017, rispetto alle edizioni passate, assume una particolare importanza, in quanto propone di rilanciare il turismo enogastronomico nei borghi colpiti dal terremoto. Nell’ambito di questo progetto, un’ala del Forum è stata dedicata appositamente a tali comuni, e per questo denominato provocatoriamente “Zona Rossa“. Otto chef della Zona Rossa, nelle serate del 4 e del 5 marzo, proporranno due cene ispirate alle ricette tradizionali del fermano, a cui si potrà partecipare dietro prenotazione.

Il costo di una cena è di 28 euro. Per informazioni, contattare lo chef Dino Casoni al numero: 339 1524446.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)