TERAMO – In via di sistemazione, sarà percorribile fra pochi giorni, la provinciale di San Giorgio di Castiglione Messer Raimondo, fra le strade simbolo dei gravi fenomeni di dissesto idrogeologico che si registrano nella fascia pedemontana.

La Provincia di Teramo sta intervenendo con una soluzione provvisoria che però consentirà il transito ai mezzi e ed eviterà ai residenti di dover attraversare il territorio di due Comuni per raggiungere case e aziende.

“E’ una zona ricca di agricoltori messi in ginocchio dalla neve, in molti casi con i capannoni danneggiati e gli animali morti – spiega il consigliere provinciale delegato alla viabilità Mauro Scarpantonio – senza la strada non possono far ripartire l’attività. Con gli uffici tecnici è stata studiata una soluzione provvisoria e la strada sarà aperta solo per i residenti in attesa del finanziamento del progetto che prevede il risanamento del versante franoso e quindi la sistemazione definitiva del tratto di provinciale danneggiato”.

L’intervento prevede la ricostruzione della fondazione stradale con una copertura di materiale “stabilizzato” e la pulizia e la sistemazione delle cunette per il deflusso delle acque.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)