SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lungo intervento sulla questione degrado da parte dell’Udc, con una nota stampa a firma del coordinatore comunale Fabrizio Capriotti. I centristi pongono l’accento su diverse questioni.

A partire dal lungomare con le discese verso la spiaggia, a loro avviso, ” trattate alla stregua di discariche e rimessaggio di ogni tipo, zone libere lasciate all’abbandono completo”. Altro argomento toccato dal gruppo consiliare è l’illuminazione e le zone buie della città (si fa riferimento in un passaggio a viale Buozzi n.d.r.) ma anche la pubblicità abusiva e la critica rivolta a Piunti è che “non si vede il cambiamento promesso e sbandierato in campagna elettorale sul problema degrado”.

Il vero target dell’Udc resta però il problema furti e sicurezza, argomento che ha visto alcuni episodi di recrudescenza in queste setimane, specialmente in zona Ascolani e nel quartiere San Filippo. “Furti e atti vandalici si moltiplicano ed è evidente la mancanza di forze dell’ordine” chiosano i centristi che poi lanciano alcune proposte fra le quali “la reintroduzione in centro di una stazione dei Carabinieri” il cui quartier generale al momento è in Viale dello Sport, forse troppo lontano dal centro agli occhi di chi scrive la nota.

Un’altra proposta è quella di “ripristinare i poliziotti di quartiere” e di “potenziare la presenza della Polizia Municipale“. Non solo durante il giorno ma con “un apposito servizio per le ore notturne”

Proposte che l’Udc chiama “fatti” con cui l’Amministrazione dovrebbe dimostrare di meritare il governo della città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)