SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per la quarta giornata dei playoff di Serie D maschile, girone E, brutta sconfitta interna per la Happy Car Samb Volley che ha ceduto in quattro set contro la Lube Civitanova, ultima in classifica e capace di meritare l’intera posta in palio nonostante un black-out nel secondo set.

Tre punti d’oro per i ragazzi di Rosichini che nonostante alcuni errori, sono riusciti a domare ed approfittare della debolezza dei padroni di casa, forse stanchi dopo l’impegno e lo stress di giovedì a Fermo. Padroni di casa, che, dopo aver perso il primo set per 17-25, hanno giocato alla grande il secondo con un bel 25-13 in cui tutti i giocatori hanno mostrato le loro potenzialità, annientando Civitanova e portandoli anche agli errori.

I problemi e le sfortune per i ragazzi di Oddi e Volponi, sono tornati puntuali nel terzo set. Dopo una prima parte equilibrata lo stesso Oddi è vittima di un infortunio che lo ha tenuto temporaneamente lontano dal campo ed è stato sostituito da Narcisi. Civitanova ha approfittato della situazione e ha chiuso il set con il punteggio di 25-20.

L’Happy Car non è riuscita a reagire nel set successivo e Civitanova ha avuto vita facile, ottenendo con merito l’intera posta in palio. Per la Samb si spera che Oddi e Volponi possano esportare l’energia vista nel secondo set in tutte le partite restanti.

Migliori in campo: Oddi, Pellei e Di Tommaso per la Samb; Uncini, Larizza e Bernacchiai per Civitanova

Happy Car Samb Volley 1 – Lube Civitanova 3 (17-25, 25-13, 20-25, 16-25)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 57 volte, 1 oggi)