SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le donne, con il proprio vissuto di gioie e tragedie, non sono materia per i festeggiamenti d’un giorno. “Non solo 8 marzo” è la serie di iniziative che il Comune propone per evidenziare i contributi e i disagi di cui si fa carico il mondo femminile.   “Le donne – puntualizza infatti il sindaco Piunti – non hanno bisogno di quella riserva che sono le quote rosa. Questi eventi sono pensati per far risaltare il ruolo della donna ha e che è giusto abbia”.

Il 2 marzo alle ore 10 presso il teatro Concordia è in programma lo spettacolo “Edera velenosa“. Il monologo scritto da Stefano Tosoni (regista assieme a Alessadro Rutili), sarà interpretato da Venusia Morena Zampaloni. Durante la mattinata saranno presenti i ragazzi delle scuole dalla terza media fino alle quinte superiori. “Non possiamo neanche più parlare di femminicidio – chiarisce Antonella Baiocchi – ormai ci dobbiamo riferire al fenomeno di debolicidio. Chiaramente poi nella coppia è la donna che è destinata a soccombere”. All’evento saranno presenti Catia Talamonti e la psicoterapeuta Simona Marconi.

Spetta a Maria Adele Girolami il compito di presentare l’evento dell’8 marzo: un incontro cheinizierà alle 17.30 presso la sala consiliare del comune.

Lunedì 13 marzo è il turno di “Donna e madre“, un seminario in sala consiliare previsto per le 17. La conferenza mira a parlare del ruolo della donna come colei che ha il compito di costruire un adulto maturo. Presenti all’evento la Commissione pari opportunità di Ascoli, rappresentanti Lions di San Benedetto e Ascoli e delle associazioni Omnibus omnes e Anla, In programma anche interventi introduttivi di Maria Antonietta Lupi e della psicoterapeuta Marconi.

É invece la Palazzina azzurra ad accogliere la mostra “Donna oltre il silenzio”dal 4 al 16 marzo. Le opere in esposizione sono frutto del genio creativo di Sergio Tapia Radic e Claudia Cundari, entrambi stanno ultimando la lavorazione di opere inedite appositamente per l’evento. L’inaugurazione è prevista per le 17 mentre gli orari di apertura sono quelli della sede: dal  martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Gli artisti metteranno all’asta due opere e il ricavato sarà devoluto al centro antiviolenza.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)