TERAMO – I rappresentati d’Istituto del Liceo Artistico di Teramo, nei giorni scorsi, sono venuti in Provincia a consegnare una lettera con la quale chiedono “celerità nelle procedure di analisi” per la misurazione della vulnerabilità sismica.

Sono stati ricevuti dal vicepresidente Mario Nugnes che ha dato conto delle azioni intraprese dalla Provincia e ha assicurato che: “la prossima settimana saranno completate le procedure per gli incarichi ai professionisti” e che “da marzo inizieranno le verifiche in tutte le scuole di proprietà dell’ente. Gli studi, tenuto anche conto del loro carattere di interdisciplinarità, dureranno, mediamente, un paio di mesi”

Nugnes, inoltre, ha sottolineato che la Provincia: “In seguito all’approvazione del bilancio di previsione 2016 ha stanziato oltre un milione di euro per le verifiche di vulnerabilità sismica, che è già stato approvato il progetto esecutivo per l’adeguamento alla normativa antincendio per un impegno di spesa di 703 mila euro mentre oltre tre milioni e mezzo sono destinati ai primi interventi di miglioramento sismico”.

La Provincia, infine, confida nei finanziamenti straordinari della ricostruzione per una vasta operazione di messa in sicurezza che non potrà che partire dalle priorità che emergeranno proprio dagli studi di vulnerabilità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 55 volte, 1 oggi)