TERAMO – “Per la frazione Ponzano di Civitella del Tronto, la cui frana di smottamento iniziata lo scorso 13 febbraio continua ad avanzare, sono stati effettuati circa 230 interventi tra recuperi e messe in sicurezza di impianti, con la presenza in loco di un’Unità di Comando Locale. Sono oltre 30 le abitazioni evacuate, per circa 100 persone”.

Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, rispondendo alla Camera a una interrogazione del deputato di Ala Giulio Cesare Sottanelli sulle frane nel Teramano.

“Il CNR Irpi, Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, sta installando sul posto una stazione di monitoraggio che contribuirà a meglio evidenziare la velocità e l’entità degli spostamenti – ha proseguito Galletti -. Il 21 febbraio è stato effettuato un nuovo sopralluogo con sorvolo in elicottero per osservare l’evoluzione del fenomeno”.

“Sulla frazione Castelnuovo di Campli, dove si è assistito al crollo di una parete rocciosa, sono stati effettuati oltre 30 interventi di recupero e le persone evacuate sono circa 100. Il Dipartimento della Protezione Civile, a seguito di un sopralluogo congiunto con i rappresentanti del Comune, del Centro di Competenza ISPRA e della Regione, ha invitato il Sindaco ad adottare, in via cautelare, i provvedimenti di interdizione all’area prospiciente il versante sud di Castelnuovo. Ciò in attesa di ulteriori approfondimenti tecnici e monitoraggi, necessari per un quadro completo della pericolosità dell’intero versante. Sono stati anche concordati con le Forze dell’Ordine servizi di pattugliamento e anti-sciacallaggio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 538 volte, 1 oggi)