MARTINSICURO – Perseguitava la ex compagna con telefonate minacciose, messaggi di offese e appostamenti, ora dovrà mantenere la distanza di 500 metri da lei e dalla sua abitazione.

E’ quanto stabilito da una misura cautelare, emessa dal gip di Teramo, nei confronti di M.C, 34enne di Martinsicuro. L’uomo non si era rassegnato alla fine della relazione con una donna, madre di sua figlia, e aveva iniziato a tampinarla con continue telefonate, messaggi, spesso offensivi, e appostamenti. La situazione per la donna era diventata insostenibile e, alla fine, ha  trovato il coraggio di rivolgersi ai carabinieri denunciando la vicenda.

Ora, dopo il provvedimento del tribunale, il 34enne dovrà mantenere la distanza di 500 metri dall’abitazione della donna e non potrà più contattarla.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 772 volte, 1 oggi)