SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alcuni dei lettori più avveduti di questo giornale, commentando la sconfitta di Parma, hanno a mio avviso colto il punto fondamentale dell’attuale Samb. Che a mio avviso si è rafforzata nel calciomercato di gennaio, pagando però lo stato di forma approssimativo di Bacinovic e, soprattutto Latorre, due giocatori in grado di cambiare la qualità del gioco dei rossoblu. Si è risolto il vulnus del terzino destro, con Rapisarda; a sinistra è arrivato Grillo, purtroppo infortunato, resta Pezzotti, autore di una buona prova contro il Forlì ed è finalmente disponibile N’Tow, un giovane che si spera possa da adesso in poi dimostrare tutto il suo valore, perché ha qualità ben superiori alla media della categoria.

Del centrocampo si è detto: se Bacinovic tornerà in forma, è sicuramente migliore di Berardocco, sulla carta. Così come per l’attacco l’insieme dei nuovi arrivati Latorre, Bernardo e Agodirin è migliore di Fioretti e Tortolano. Fatta questa premessa, andiamo a guardare la classifica: la Samb adesso è ottava, con sei punti di vantaggio rispetto all’undicesima, il Santarcangelo. Un buon bottino ma non sufficiente per ritenersi già nei play off.

Dunque il primo obiettivo è, ovviamente, centrare gli spareggi promozione. A quel punto sarà importante arrivare al termine della stagione con tutti gli uomini al meglio della forma, e ci riferiamo specialmente a Bacinovic e Latorre.

A quel punto, nel caso in cui si centrasse l’obiettivo, è importante anche arrivare al sesto posto, perché garantirebbe di giocare la prima partita (contro la settima) in casa e di contentarsi del pareggio per passare il turno. Settima, ottava, nona e decima in classifica devono invece soltanto vincere.

Purtroppo la sfida di domenica prossima contro la capolista Venezia arriva in un momento molto difficile per la Samb: passi la sconfitta contro il Parma, ma aver perso anche la gara precedente contro il Forlì mette i rossoblu in una situazione difficile. Un altro passo falso sarebbe molto pesante e metterebbe Sanderra, oltre che la squadra stessa, in difficoltà.

Ecco che domenica prossima ci sarà bisogno del miglior pubblico di casa e della migliore Samb, capace di raccogliere il buono visto anche a Parma.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 908 volte, 1 oggi)