SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore alla Pesca e al Commercio Filippo Olivieri precisa che in settimana ascolterà Rodolfo Giampieri, presidente dell’Autorità Portuale di Ancona, e successivamente la sabbia che grava sull’imbocco del porto di San Benedetto sarà portata ad Ancona con circa 30 navette per una tonnellata di materiale: “Non si può parlare di tempi lunghi perché questa settimana devo avere una data di inizio dei lavori d’urgenza e inoltre le schede tecniche dei nuovi carotaggi sono depositate presso il Provveditorato di Firenze e che lo steso Giampieri, dopo la sollecitazione da parte del sottoscritto si impegna a recuperarli in breve tempo per poter iniziare i lavori al più presto”.

“Inoltre, nel 2015 la precedente Amministrazione spese 400 mila euro per un dragaggio temporaneo e non definitivo senza effettuare alcuno studio sulle correnti marine e pertanto la sabbia che fu spostata ritornò subito dopo al suo posto: ciò a sottolineare l’inutilità e la mala spesa di fondi pubblici” conclude Olivieri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 609 volte, 1 oggi)