GROTTAMMARE –  Nella sua seconda edizione, Esperienze d’Arte vuole calcare ancora di più la mano sul collegamento tra l’arte e soprattutto le personalità degli artisti, e l’emotività, fatta di tinte scure e di altre eccezionalmente sgargianti.

La magia del continuo cambiamento informa gli artisti ed investe chiunque si conceda il grande piacere, il regalo di condividere insieme a loro un pezzettino di viaggio. 

La seconda edizione, nata anche per rispondere alle richieste del pubblico rimasto molto colpito dal calendario 2016, riproporrà la stessa formula, affiancando all’arte dei protagonisti, quella dello chef del ristorante Chalet Tropical.

Lo storico locale di Grottammare sarà dunque il luogo dove la magia dell’arte si compirà e contribuirà a creare quella sensazione di essere nel posto giusto al momento giusto, proponendo agli ospiti piatti di una eccellenza assoluta, abbinamenti che sanno osare e raccontare della passione che c’è dietro una realtà che è ormai diventata un simbolo della ristorazione di qualità, a marca Tonino Pistonese.

IL CALENDARIO. La scelta dell’Art Director Ilenia Pallottini: Il primo appuntamento sarà con una grandissima della musica italiana, una cantautrice che incarna alla perfezione lo spirito di questa seconda edizione di Esperienze d’Arte: Mariella Nava investirà gli ospiti dello Chalet Tropical di tutta la sua carica venerdì 3 marzo. Portare il pubblico in un altro mondo, è il vero intento di questo palinsesto di ospiti che vedrà poi la magia di Simone Al Ani, vincitore di Italia’s Got Talent, il cantautore Omar Pedrini, indimenticata voce dei Timoria e grande interprete solista, l’omaggio al cantautorato genovese di Alessia Martegiani, la forza graffiante della scrittura di Solidea Ruggiero, la commistione di teatro&musica grazie a Silvia Bertini e Clara Popolo, il tributo ad Amy Winehouse e alla sua fragilità interpretato da Sandra Ippoliti e Marianna D’Amario, le pennellate di Fabiola Ciarrocchi, il viaggio sensoriale nel piacere offerto dal vino e dal cibo spiegato da Paola Cocci Grifoni, la potenza delle fotografie di Diego Pizi, il talento cristallino della cantante e polistrumentista Arianna Volponi e la passionalità del flamenco, interpretato dal duo Toca y Bayla composto da Stella Astolfi e Francesco Paolone.

Si risale dunque insieme sul treno di Esperienze d’Arte, per riprendere quel meraviglioso viaggio sensoriale che conduce al piacere, attraversando anche a volte dei momenti di tempesta, che sono necessari, tanto quanto il tepore del sole – ci dice l’organizzatrice Ilenia Pallottini – Anche quest’anno, è stato Esperienze d’Arte a venire da me. Nei momenti più impensati, ha bussato alla porta della mia creatività e mi ha suggerito un nuovo modo di parlare di amore e di passione: perché queste sono sempre le due colonne sulle quali Esperienze d’Arte si innesta. Delicato, sottile, romantico. Ma anche forte, nero, potente. Sono queste le parole che utilizzerei per descrivere il viaggio di quest’anno” – dice l’Art Director  Pallottini – Mentre stendevo il calendario, mi sono accorta che il 90% degli artisti erano donne. Questo voglio dire a tutte le donne: amatevi di più, siate più consapevoli, mettete in musica ed in parole ciò che avete dentro. Un consiglio che vale per tutti e che spero che Esperienze d’Arte sappia comunicare”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)