ALBA ADRIATICA – Due richiedenti asilo, ospiti in una struttura di Alba Adriatica, sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire nei guai, durante un mirato controllo dei carabinieri nel “ferro di cavallo”, zona nei pressi della stazione ferroviaria, sono due migranti provenienti dal Gambia, trovati in possesso di oltre 10 grammi di hashish, già suddiviso in dosi.

Durante il blitz, i militari, diretti dal maggiore Emanuele Mazzotta, sono riusciti a denunciare complessivamente 6 persone per diversi reati.

Oltre ai due gambiani, è stato denunciato un marocchino, G.E.R, 26 anni, residente a Monsampolo, già noto alle forze dell’ordine. Su di lui gravava un divieto di accesso e dimora nella provincia di Teramo, oltre a un divieto di non allontanarsi dal proprio Comune di residenza.

Altre tre denunce sono scattate poi per un cittadino albanese, una donna domenicana e un marocchino: avevano tutti il foglio di via da Alba Adriatica, ma sono stati sorpresi a passeggiare liberamente per la città.

I controlli, in una delle zone più problematiche di Alba Adriatica, verranno ripetuti dai carabinieri anche nei prossimi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 110 volte, 1 oggi)