SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un giovedì grasso che sarà difficile dimenticare se parteciperete alla cena con lo Chef Enrico Mazzaroni presso il Kontiki by la Terrazza.

Indimenticabile perché il menù sarà interamente curato dallo Chef Enrico Mazzaroni del Ristorante Il Tiglio di Montemonaco, che vogliamo ricordare per i suoi piatti gourmet di gran classe e il suo speciale orto botanico invece che per il crollo subito dalle scosse del terremoto di agosto. Indimenticabile perché i commensali nel corso della cena assisteranno in diretta ad un avvincente Cooking Match fra quattro allievi scelti della Scuola di Alta Cucina Accademia Chefs.

Il Kontiki by la Terrazza, dopo il rinnovo dei suoi locali a cura dei titolari Gianni e Tony Iacopone, è alla sua seconda esperienza con la cucina d’eccellenza. Dopo il grande successo della serata con lo Chef stellato Igles Corelli, ripropone giovedì 23 febbraio un nuovo evento a tema gourmet con il menu di Enrico Mazzaroni ed un dopocena con sicuro divertimento e musica selezionata da dj Breviglieri. Ecco i piatti fra tradizione e innovazione proposti dallo Chef, che per una sera sarà coadiuvato oltre che dalla sua brigata anche dagli allievi del Corso di Aiuto Cuoco di Accademia Chefs: Lasagna 2.0, Gnocco senza patate con il cinghiale, Maialino wasabi e formaggio, Torta al cioccolato, il tutto accompagnato dal Pecorino della Cantina Collefrisio e il Marche Rosso della Cantina Lumavite.

Sarà lo stesso Chef a dare il via al Cooking Match dopo aver presentato il suo menu: i ragazzi da quel momento avranno a disposizione 50 minuti per realizzare il loro miglior piatto con gli ingredienti scelti dal loro docente, lo Chef Mariano Narcisi, che scopriranno all’interno di una secret bag consegnata loro a inizio gara. I piatti verranno giudicati da una giuria di esperti, fra i quali ci sarà ovviamente anche lo Chef, padrone di casa per una sera, Enrico Mazzaroni.

“Ringrazio il Kontiki – dice Enrico Mazzaroni – per aver accolto me e la mia brigata. Dopo ciò che è successo al Tiglio, molte attività hanno ospitato la mia cucina itinerante, facendo in modo che io non mi abbattessi, lavorando e vivendo ancora. Presto riapriremo un nuovo ristorante in cui portare avanti i nostri sogni, gli abbiamo dato il nome “Il Tiglio Nuova Vita”, ma ci sposteremo a Porto Recanati. Il mio non è e non sarà mai un addio: il mio cuore resterà sempre nell’ascolano e in particolare nella città di San Benedetto del Tronto, che amo assieme a tutta la sua gente. Ringrazio anche gli allievi di Accademia Chefs che per una sera accresceranno la mia brigata, e tutto lo staff della Scuola in cui sono fiero di insegnare.”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)