SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è concluso poco fa l’incontro ad Ancona tra il Comune di San Benedetto (rappresentato dai consiglieri comunali Mario Ballatore, Emidio Del Zompo e l’assessore alla pesca Filippo Olivieri), una delegazione di marinai sambenedettesi con l’Autorità Portuale di sistema (presente il presidente Rodolfo Giampieri e il segretario Matteo Paroli tra i partecipanti).

L’Autorità Portuale ha affermato che era già a conoscenza della gravità del porto di San Benedetto del Tronto grazie alle relazioni effettuate dall’assessore Olivieri e dal Comandante della Capitaneria di Porto, Gennaro Pappacena.

L’Autorità di sistema ha riferito che si muoverà in due direzioni:

Contatti stretti con il Provveditorato per ottenere un milione di euro per il dragaggio strutturale che avverrà dopo l’estate;

Riguardo all’intervento di “somma urgenza”, i soldi necessari saranno messi a disposizione dall’Autorità Portuale che sta ottenendo dal Provveditorato la documentazione, le caratterizzazioni e le analisi anche sull’intervento effettuato nel 2015;

Nella settimana prossima saranno comunicate date orientative sull’intervento di “somma urgenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 229 volte, 1 oggi)